Trekking urbano – Itinerari didattici a Vicenza

Visite didattiche in modalità di trekking urbano

Il trekking urbano è una modalità dinamica, stimolante e vivace di scoprire il territorio. Vicenza si trova ai piedi del Colli Berici, in un ambiente prevalentemente pianeggiante. E’ circondata da parchi e giardini pubblici, e alle porte della città si trovano alcune tra le ville venete più maestose e spettacolari, raggiungibili anche a piedi con una piacevole passeggiata.

Attraverso il trekking i ragazzi hanno la possibilità di muoversi di più e scoprire angoli nascosti della città. Qui di seguito alcune nostre proposte di itinerari didattici a Vicenza, fattibili in 2 ore oppure in 3 ore e mezza, a seconda del tempo a disposizione.

A chi sono consigliate queste visite didattiche: a ragazzi delle scuole medie e superiori che preferiscano una metodologia di viaggio d’istruzione meno tradizionale e più dinamica.

Trekking urbano: leggende, misteri e tradizioni di Vicenza

Percorso breve – 2 ore circa

Tra le strade del centro storico passeggeremo tra palazzi gotici e medievali, scoprendo la vita dei nobili vicentini vissuti nelle più sontuose dimore della città. Ma scopriremo anche alcuni luoghi maledetti dove si sono consumati delitti, e scopriremo come fosse davvero la società del Medioevo e del Rinascimento a Vicenza. Vedremo anche la casa di uno dei più importanti esploratori del 1500, Antonio Pigafetta, che circumnavigò la terra a bordo della spedizione di Magellano. E conosceremo la vera storia di Romeo e Giulietta, chi l’ha scritta per la prima volta e perché. Potremo conoscere quali siano i piatti tipici della città e la tradizione che lega il bacalà proprio a Vicenza. Verranno raccontate leggende e tradizioni legate alla città e ai vicentini.

Itinerario lungo – 3 ore e mezza circa

Se abbiamo più tempo a disposizione possiamo uscire dalla città e andare a piedi fino al Santuario di Monte Berico, da dove si gode di un magnifico panorama sulla città e sulle Prealpi. Racconteremo i fatti legati al Risorgimento a Vicenza e alla Prima Guerra Mondiale, combattuta proprio sulle nostre montagne. Scenderemo poi alla villa Valmarana ai Nani con il suo coloratissimo giardino, e arriveremo alle porte della Villa Almerico Capra Valmarana, detta “La Rotonda“, la più famosa tra le ville di Palladio.

 

Commennnts are closed.