Ville Venete: Villa Saraceno, the Landmark Trust

Ville palladianeCommissionata da Biagio Saraceno verso il 1548 come riorganizzazione di una corte agricola, villa saraceno conserva ancora tutto il suo carattere di villa-fattoria. Nel progetto di Palladio compare abbracciata da entrambe le barchesse, ma venne in realtà solo realizzata la fabbrica centrale: la barchessa che vediamo oggi è stata costruita solamente nel 1800.

La tripartizione degli spazi in orizzontale e in verticale lascia intuire lo stile tipico di Andrea Palladio per le sue ville venete: le cucine nell’interrato, il piano nobile e il granaio; la sezione centrale aggettante, con due finestre laterali sormontate da un piccolo impano. Tutto a sottolineare la linearità e l’efficacia della sua semplicità.

Gli apparati pittorici sono posteriori a Palladio. Li commissionò infatti Pietro Saraceno, figlio di Biagio. Sul soffitto della loggia spicca “L’Allegoria della Ricchezza” di Domenico Brusasorci. Di allievi e di altri autori meno abili, invece, sono le altre rappresentazioni ad affresco tutte attorno all’allegoria.Pitture ville venete

Molto interessante il ritratto di Biagio Saraceno nelle vesti di un militare, a sottolineare il carattere celebrativo e il richiamo alle virtù soldatesche degli aristocratici veneziani in un periodo in cui la Serenissima è scossa dai conflitti contro gli Ottomani per il predominio nel Mediterraneo.

Villa Saraceno, orari di apertura
Dal 1° Apr al 31 Ott: il Mercoledì 14.00-16.00

Ingresso: offerta libera

Commennnts are closed.