Le ville palladiane della campagna

Conoscere le Ville palladiane

Visita Villa Emo e Villa Barbaro a Maser Alcune tra le più splendide ville palladiane interrompono con la loro grazia le linee rette della centuriazione della campagna, effettuata in epoca romana. Andrea Palladio ha punteggiato di armoniose architetture tutto il territorio veneto, facendone una meta culturale tutta da scoprire.

LA VILLA EMO a Fanzolo

polenta

È significativo pensare che questa villa fu il primo luogo dove si degustò il piatto popolare più celebre del Veneto: la polenta.

La famiglia Emo si arricchì infatti con l’importazione del mais dall’America scoperta poco prima.

La Villa è un capolavoro di architettura palladiana: l’influsso dell’arte classica, visibile nel pronao e nell’imponente timpano della facciata, si fondono con le necessità rurali testimoniate dalle “barchesse” ovvero dai lunghi bracci laterali che servivano a custodire gli attrezzi di lavoro della campagna.Mr. Ripley

La Villa Emo, tra le ville palladiane, è una sintesi di più aspetti: il classicismo e l’architettura tipicamente veneta, l’arte e la natura, la fede religiosa e i riti ancestrali di origine pagana, la vita e la morte nel loro rincorrersi incessante.

LA VILLA BARBARO a Maser

Un’eccezione tra le ville palladiane: un’unica villa per due fratelli. Due ambienti distinti ma abilmente fusi in un’unica soluzione architettonica. La villa fu ideata per Daniele e Marcantonio Barbaro, umanisti illuminati, mecenati e sostenitori dell’arte di Palladio. Una meravigliosa villa palladiana, semplice e funzionale, dove l’architetto può mettere in atto tutti i suoi ingegnosi studi sull’idraulica, attingendo dalla lezione degli antichi.

Ma ad un certo punto i lavori vengono interrotti. Forse uno screzio con i proprietari, forse una divergenza di opinioni. Ed è a questo punto che entra in gioco Paolo Veronese a concludere la costruzione della villa dei fratelli Barbaro, e a decorarla con il più meraviglioso dei suoi cicli pittorici. Una serie di stanze, cariche di figure allegoriche, simboli, divinità, muse, simboli d’amore e di fecondità.

Una decorazione pittorica prorompente quanto sublime ci incanta e ci conduce tra le stanze della villa palladiana più misteriosa e più completa.

guida turistica vicenza

Il gioco dei dualismi potrebbe continuare visitando la villa Barbaro, ai piedi delle splendide colline non lontano da Asolo.

 

Commennnts are closed.