Le ville venete tra le colline della Pedemontana


Visita Bassano e Marostica e le ville Dopo una visita delle città di Bassano e Marostica è possibile in breve tempo raggiungere alcune delle numerose ville venete costruite ai piedi del massiccio dell’Altopiano di Asiago.

 

LA VILLA GODI MALINVERNI

Non lontano da Bassano e Marostica i conti Godi commissionarono all’ancora giovane Palladio la  loro villa di campagna. Dalla torre colombara già esistente, l’architetto ricava una villa che ci ricorda quasi una fortificazione, e che testimonia la prima fase della sua arte. Gli interni sono affrescati da due maestri della pittura veneta, Antonio Fasolo e Giambattista Zelotti, abile allievo del Veronese e collaboratore di Palladio.

LA VILLA PIOVENE PORTO GODI

Probabilmente eseguita da qualche architetto ispirato ad Andrea Palladio, la villa si erge maestosa in prossimità della Villa Godi Malinverni. Il vasto parco romantico, che abitualmente faceva da cornice alle ville venete, è realizzato nell’800 dall’architetto paesaggistico Antonio Caregaro Negrin, e offre l’occasione per una passeggiata refrigerante all’ombra di alberi monumentali, tra languide statue e curiosi labirinti naturali.

CASTELLO PORTO COLLEONI

La campagna veneta un tempo non era un luogo affatto sicuro. Ne è testimonianza questa villa-fortezza sita nel centro storico della cittadina di Thiene, una delle prime ville venete realizzate. L’asprezza della struttura architettonica è mitigata dal ciclo di affreschi all’interno, magistrale esecuzione di Giambattista Zelotti allievo del Veronese.

LA VILLA CALDOGNO

La sintesi dell’idea che Palladio aveva per una residenza nobile di campagna? Ce la offre la splendida villa Caldogno, che merita sicuramente una visita. In un ambiente circoscritto Palladio riesce a sintetizzare la sua idea di architettura esteticamente bella e praticamente funzionale.

Un magnificente ciclo di affreschi interni, realizzati da Antonio Fasolo e Giambattista Zelotti, completano ed arricchiscono la visita della villa: le scene dipinte sono un’interessante fotografia dei costumi e delle usanze tipiche dell’aristocrazia vicentina nell’epoca del Rinascimento.

Commennnts are closed.